Le resine per interni

Un pavimento in resina è unico: è una soluzione da raffinati intenditori ed è quello che rende un ambiente assolutamente diverso da ogni altro

The challenge

Scegliere un rivestimento in resina significa iniziare un percorso progettuale complesso, che porta come risultato alla realizzazione nel proprio ambiente di un’opera artigianale, a tratti artistica, una soluzione unica ed irripetibile, sottesa alle esigenze estetiche e prestazionali richieste dal Cliente e al processo applicativo operato dal posatore.

I vantaggi dei pavimenti in resina

The goals

I vantaggi di una soluzione in resina per i pavimenti sono molteplici.

  • Niente giunti o fughe che limitino l'uniformità della superficie;
  • Alta resistenza meccanica e all'usura dovuta agli agenti chimici;
  • I pavimenti in resina resistono a lungo alle sollecitazioni sia chimiche che fisiche;
  • La vita del pavimento in resina è più lunga.

Lo spessore medio è di circa 3 mm, di notevole vantaggio in caso di ristrutturazione in quanto evita ulteriori lavori di rialzamento soglia su porte e portefinestre. Il basso spessore e l'alta conducibilità termica, inoltre, garantiscono piena compatibilità con la presenza di sistemi radianti a pavimento; la sua elasticità non genera fessurazioni a causa degli sbalzi termici del riscaldamento.

La superficie monolitica risulta impermeabile, senza fughe, senza fessure. Ciò comporta una maggiore rapidità nella pulizia e un'igiene superiore rispetto ad ogni altra superficie disponibile (ottime protezione contro muffe, umidità e agenti batterici).

Non esiste un pavimento identico ad un altro.
Replicare un pavimento in resina è pressoché impossibile, perfino per lo stesso applicatore. Il pavimento diventa perciò una piccola opera d'arte, da vivere nella sua unicità.

In base alle esigenze estetiche del Cliente e alla scelta dei materiali, si possono ottenere molteplici effetti decorativi, dallo spatolato al nuvolato, dal monocromatico all’eccesso del 'quadro d'autore'.

Lo studio propone solo resine inodori, atossiche e non presentano emissioni nocive. Nelle ristrutturazioni i pavimenti in resina possono essere sovrapposti ai pavimenti esistenti, evitando la rimozione degli stessi con notevole risparmio di tempo e denaro.

Analogamente, con alcuni accorgimenti una resina spatolata può essere applicata su una parete verticale senza rimuovere il vecchio rivestimento. La resina può essere riportata allo stato originale con pochi e semplici passaggi, senza dover riapplicare l'intero ciclo iniziale.

Ciò comporta minori spese di ripristino ed infinite possibilità di rinnovo.

L’invecchiamento

Il Valore dei prodotti artigianali

L'invecchiamento generato da graffi, abrasioni, cadute accidentali di oggetti è parte integrante del prodotto e deve essere visto come normale sviluppo del ciclo di vita del pavimento in resina.

I segni del tempo risulteranno più evidenti su pavimenti cromaticamente uniformi e lucidi, dove anche la minima imperfezione tende a risaltare. 

Un pavimento spatolato e opaco maschera in modo molto più concreto l'invecchiamento e garantisce un ciclo di vita molto più lungo. Allo stesso modo, zone più trafficate (pedate delle scale, zona ingresso) tendono ad invecchiare prima rispetto a zone a basso traffico. 

Valutare correttamente il sottofondo e progettare un ciclo applicativo idoneo al supporto presente permette di eliminare la maggior causa di problemi post-posa di un pavimento in resina.

Pavimento Resina Residenziale 04
Pavimento Resina Residenziale 01
Pavimento Resina Residenziale 02
Pavimento Resina Residenziale 03
Pavimento Resina Residenziale 04

Scopri i nostri progetti

Contattaci

Aspiri a un nuovo progetto?
Lo Studio di Mauro Piantoni, Architetto a Milano Cornaredo ti offrirà la soluzione.

Architetto Mauro Piantoni - P.IVA: 07387250967
© 2016-2018 - All rights reserved
Mob.+39 338 1518196 - E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sito realizzato da Made in Magic Web Agency Milano